Print this page
Martedì, 25 Giugno 2013 00:00

Nasce Cna Roma Città Storica

Written by 
Rate this item
(0 votes)

Giulio Anticoli è il primo presidente di Cna Roma Città Storica. Anticoli è titolare di Kent, negozio di abbigliamento e confezioni di seconda generazione, attivo dal 1955 e da allora dotato di un comparto di sartoria per camiceria e abiti. “Cna Roma Città Storica nasce da un lavoro fatto con la Cna, culminato oggi con un gruppo di presidenza rappresentato da artigiani e commercianti di altissima qualità. L’obiettivo è attivare politiche mirate per il centro storico che riqualifichino il territorio e agevolino l’attività delle pmi dell’artigianato, dalle quali dovrebbe ripartire l’economia locale e nazionale” ha detto Anticoli. 

 

Qual è il valore aggiunto di appartenere a Cna?

"Di far parte di un gruppo di migliaia di aziende del territorio e avere una rappresentanza sindacale molto importante; di riuscire a interfacciarsi in modo autorevole con le istituzioni e perché Cna ha sempre operato in tante azioni per la salvaguardia e lo sviluppo delle piccole e medie imprese e dell’artigianato artistico."

Un suo impegno personale?

"Creare le condizioni per agevolare le piccole e medie imprese per portare avanti il ruolo che hanno sempre svolto: rilanciare l’economia nei momenti difficili."

 

Quanto è più vero nel vostro caso il principio per cui l’unione fa la forza?

"Per rafforzare l’importanza dell’unione è necessario lavorare molto per superare l’individualismo. Serve compattezza e condivisione di obiettivi comuni."

Il primo obiettivo che si proponi di realizzare?

"La segmentazione del territorio per promuoverlo nei confronti dei turisti e dei romani stessi. Con Botteghiamo lo abbiamo fatto con i rioni Parione, Monti e Regola. Ora penseremo a estenderlo ad altri."

Quali sono le criticità da affrontare in questo momento?

"La situazione resta pesante, ma l’economia ripartirà da artigiani e commercianti che oggi si trovano a dover affrontare problemi gravi, come il caro affitto, che porterà molte imprese a chiudere e così perderemo una parte del nostro tessuto. Per ripartire abbiamo bisogno del sostegno dell’amministrazione che deve supportarci con norme ad hoc e con politiche di valorizzazione."

Read 1989 times Last modified on Sabato, 26 Luglio 2014 11:30
Login to post comments