NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Privacy e Termini Cookies di Botteghe Storiche Roma

 

Informazioni Generale

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un'informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi web offerti da questo sito per la protezione dei dati personali, accessibili per via telematica a partire dall'indirizzo: http://www.botteghestoricheroma.com/ corrispondente alla pagina iniziale del sito ufficiale di "Botteghe Storiche Roma".

Che cosa è un cookies?

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.I cookie vengono utilizzati per vari scopi. Li utilizziamo, ad esempio, per memorizzare le tue preferenze per SafeSearch, per rendere più pertinenti gli annunci che visualizzi, per contare il numero di visitatori che riceviamo su una pagina, per aiutarti a registrarti ai nostri servizi e per proteggere i tuoi dati.

Perchè utilizzare i cookies?

I cookies vengono utilizzati dal sito per conservare la vostra sessione, come voi vi muovete nel sito, mantenendo traccia dei dettagli della vostra prenotazione e se siete entrati nel sistema con una determinata procedura. Essi sono utilizzati per visualizzare elementi rilevanti nella tua navigazione. I cookies analitici, dei nostri partners Google ed Adobe, ci permettono di tracciare l’interazione del cliente con il sito. Ciò ci permette di avere un prezioso strumento per migliorare il sito, i prodotti ed i servizi che offriamo.

Cookies chiusi e cancellati

Tutti i web browsers vi permettono di limitare l’attività dei cookies o disattivare i cookies tramite le opzioni del browser. Le azioni da adottare sono differenti per ogni browser. Voi potete trovare le istruzioni sotto il menu help del vostro browser. Attraverso il vostro browser potete anche visualizzare i cookies che si trovano sul vostro computer, cancellarne alcuni oppure eliminarli tutti.I cookies sono semplicemente files di testo, pertanto potete semplicemente aprirli e leggerne il contenuto. Il dato contenuto in essi è spesso criptato oppure ha una chiave numerica corrispondente ad una sessione web, cosicchè essi spesso non hanno senso se non per il sito web che lo ha scritto.

Se disattivate i cookies, il sito Botteghe Storiche Roma potrebbe non essere in grado di attivare alcune funzionalità necessarie per creare una prenotazione o non saresti in grado di lasciare un commento sulla nostra bacheca. Disabilitando i cookies viene anche inattivato il monitoraggio del vostro avanzamento nel sito, ma non verrà bloccato il codice analitico dal riconoscimento della vostra visita.

Gestione dei cookies e dei dati dei siti

Clicca per la gestione dei cookies e dei dati su Google Chrome

Clicca per la gestione dei cookies e dei dati su Firefox mozilla

Clicca per la Gestione dei cookies e dei dati su Internet Explorer

Venerdì, 09 Gennaio 2015 09:41

Farinacci Calzature, Guido Consorti: "Sono nato dentro una scatola di scarpe"

Written by 
Rate this item
(0 votes)

“Sono nato dentro una scatola di scarpe, fino al nono mese mia madre saliva sulla scala con me...” Questa la testimonianza di un uomo che ha, insieme a tutta la sua famiglia, dedicato la vita a far crescere sempre di più e a 360 gradi la sua Bottega, fino a renderla un must per i clienti. Il suo nome è Guido Consorti ed è il proprietario di 'Farinacci Calzatue' sito in Piazza Annibaliano 16.


 

Buongiorno Guido, mi racconti di lei...

“Buongiorno! A differenza dell'insegna del negozio che è Farinacci, il mio cognome è Consorti in quanto mia madre nel 40 aprì questo punto vendita da signorina e solo nel 42 si sposò con mio padre, Francesco Consorti. Nonosstante tutto però io per molti clienti, qualche volta per gli amici, sono Farinacci”.

Mi racconti del periodo storico...

“Negli anni '40 c'era la guerra e mia madre si inventò la vendita rateale per ovviare al problema economico della gente. Poi purtroppo nel 45-46 subimmo un furto; nonostante avessimo un allarme portarono via tutto, lasciarono solo le scarpe della vetrina. Una cugina si affacciò sentendo il rumore ma i ladri le dissero che erano del negozio e di non preoccuparsi. I miei continuarono le attività facendosi fare le 'compagne' dalle aziende e pian piano ricominciammo. Dal quel momento fino al 1958 mio padre dormì sempre nel negozio.

Perchè sua madre aprì proprio un negozio di scarpe?

“Mia mamma a 13 anni partì dall'Umbria e venne a Roma per lavorare; trovò impiego come commessa di calzature per una bancarella in Piazza Vittorio. Poi nel tempo frequentò i migliori negozi di settore, molti gli proposero di fare la direttrice però lei era intenzionata ad aprire un'attività propria”.

Che problemi ha comportato la crisi?

“Una diminuzione imortante del fatturato. Adesso la gente aspetta i saldi ma per venire incontro alla clientela abbiamo avviato la vendita dell'e-commerce; è un lavoro estremamente duro, infatti è come gestire un secondo negozio”.

La gente riconosce la storicità della vostra attività?

“Noi siamo stati i primi ad aprire e siamo il negozio storico, c'è una fideilizzazione del cliente, spesso tornano le nonne con i nipoti ricordando l'omaggino della pallina che gli avevamo dato quando erano piccole. Una volta una signora ci ha detto che odiava questo negozio perchè la madre la torturava a comprare le scarpe brunate, quelle correttive, tuttavia viene spesso a ritrovarci”.

Quali marchi trattate?

"Per volontà le calzature di qualità le abbiamo sempre avute. Trattiamo Melluso, Geox, Nero Giardini e poi la nostra specializzazione sono i numeri particolari; vengono da tutta Italia ad acquistare perchè abbiamo dal 32 al 46 per la donna e dal 36 al 52 per l'uomo. Siamo stati anche sponsor della nazionale di basket quando giocò a Copenaghen".

Progetti per il futuro?

“Adesso stiamo cedendo giustamente l'attività ai figli Elisa e Marco; la prima si è laureata in Scienze della Comunicazione con il massimo dei voti, ha lavorato per grandi aziende di lusso a Milano e a Londra e ora già lavora a pieno ritmo nell'attività di famiglia. E' una vera imprenditrice e un'attivista nella zona, organizzando eventi che puntano a rendere superbo il rapporto con il cliente e riqualificare l'intera zona. Mio figlio ha iniziato da non molto, ha prima dato sfogo ai suoi interessi ma già si impegna molto. Sono fiero di loro perché sono sicuro che faranno grandi cose insieme!”

Luca Bagaglini

Read 1587 times Last modified on Venerdì, 09 Gennaio 2015 10:41
Login to post comments
Associazione Botteghe Storiche Roma
Associazione Botteghe Storiche Roma
Icon Botteghe
Storiche di Roma
Icon Informazione
7 su 7
Icon Tutte
le news
Icon Sempre
aggiornati
Associazione Botteghe Storiche Roma